Zeman: “Calciopoli? Non è cambiato molto. La Serie A…”

Da Lugano, dove ora è allenatore della squadra locale, Zdenek Zeman parla a CorriereTV dell’Italia e del suo campionato: “Vedo una Serie A diversa dal solito, con molto equilibrio e non con due squadre che si staccano”. L’anno prossimo saranno dieci anni dallo scoppio della bomba Calciopoli: “Cos’è cambiato? Pochi personaggi che stanno lo stesso dietro al calcio, ma oggi si sta un po’ più attenti anche se vedendo altri scandali tipo il calcioscommesse non sta cambiando molto. Mancano i soldi nelle società e allora si sta aggiustando sulle scommesse dove diventa facile puntare su partite perse che poi si vincono”. Sulle polemiche con la Juventus ribadisce: “Io ce l’ho con le persone che distruggono il calcio, e quelle persone erano alla Juve”.

Ma Zeman ha la sensazione di non essere stato capito dal calcio italiano o di non essersi fatto capire? “Non sono stato capito dal sistema che non voleva capire. Poi ho rapporti straordinari in Italia con la gente normale, quella che non fa parte del sistema”.