Zanetti risponde ad Agnelli: “Sono orgoglioso di…”

Ospite dell’evento ‘Jumping Parma’, organizzato per ricordare la memoria del pilota Marco Simoncelli, dai microfoni di ‘Sky Sport24′, il dirigente e bandiera dell’Inter, Javier Zanetti, ha risposto alle parole del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, su Calciopoli.

“Lui giustamente difende la storia del suo club, – ha commentato l’ex capitano nerazzurro – io sono orgoglioso di fare parte della storia dell’Inter”. Il discorso si è poi spostato sulla stracittadina di domenica contro il Milan.

“Il derby è una gara speciale che tutti sognano di giocare, – ha affermato Zanetti – Mancini ha portato entusiasmo e speriamo di fare una grande partita”. E su quello che sarà il suo nuovo ruolo nel club ha aggiunto: “Io sono sempre stato a disposizione, prima la società mi aveva chiesto di portare per il mondo l’immagine Inter, ora sarà più vicino alla squadra”.

L’argentino è anche tornato sull’avvicendamento in panchina, con l’esonero di Walter Mazzarri: “Negli ultimi tempi i risultati non sono arrivati, – ha detto Zanetti – ma dobbiamo rispettare il lavoro di Mazzarri: ora inizia una nuova tappa, speriamo di partire bene già da domenica”.

Infine un ghiotto retroscena di calciomercato sul suo passato: “Per due volte c’è stato qualcosa con il Real Madrid, – ha raccontato l’ex capitano nerazzurro – ma la mia scelta è stata quella di rimanere all’Inter convinto che il nostro momento sarebbe arrivato”. 

FONTEgoal.com