Zanetti: “Ottimo lavoro di De Boer, a gennaio ci rinforziamo”

“Ci sono i presupposti per fare bene. Frank De Boer sta facendo un ottimo lavoro. Le difficoltà iniziali sono normali ma dimostra grande professionalità. L’Inter cresce di gara in gara e ci auguriamo che questo ci porti nelle zone alte della classifica”. Lo dice il vice presidente dell’Inter, Javier Zanetti, ai microfoni di ‘Radio anch’io Sport’. “A gennaio i rinforzi”.

“Con Suning stiamo progettando il presente e il futuro, siamo tutti a disposizione per fare un grande lavoro e portare l’Inter in alto. Vogliamo che il club continui a crescere e per questo stiamo ragionando anche sullo stadio, su un nuovo centro per il Settore Giovanile, che ci regala sempre grandi soddisfazioni, e portiamo avanti contemporaneamente progetti come Inter Campus. Il nostro obiettivo è che il club sia sempre al top e per questo è importante aver trovato un partner serio, che tiene alla storia di questa società”.

Su De Boer: “Sta facendo un ottimo lavoro, ci sono i presupposti per fare bene. Le difficoltà iniziali erano normali, ci vuole tempo per conoscere il campionato italiano ma lui ha dimostrato grande professionalità e sta facendo molto bene. Stiamo crescendo di partita in partita. C’è da lavorare, ma nelle ultime gare abbiamo avuto sempre un approccio positivo e anche quando siamo andati in svantaggio abbiamo avuto la forza di reagire”.

Su Kondogbia: “Ieri il mister ha capito che doveva cambiare perché la squadra aveva bisogno di un giocatore con altre caratteristiche e ha avuto il coraggio di farlo subito. Questa sostituzione però non è una bocciatura”.

A chi gli chiede se potranno esserci nuovi rinforzi nel mercato di gennaio, Zanetti risponde così: “Con Frank c’è un grande confronto quotidiano e sicuramente la società ascolterà le sue indicazioni. Abbiamo a disposizione un’ottima rosa, con giocatori interessanti che possono dare molto. Innesti come Candreva, Banega, Joao Mario hanno innalzato il tasso tecnico. C’è qualità, speriamo di poter lottare fino a fine stagione per traguardi importanti”.

Su Brozovic: “L’esclusione di Brozovic? È stata presa una decisione dalla società e dallo staff tecnico. Lui adesso sta dimostrando di volersi mettere ancora a disposizione del gruppo. Al momento opportuno tornerà a dare il suo contributo”.

Sull’Europa League: “Dobbiamo onorare l’Europa League. È vero che siamo partiti male ma giovedì abbiamo l’opportunità di riscattarci dopo la sconfitta nella gara d’esordio. Poi inizieremo a pensare alla sfida contro la Roma”.

Su Totti: “Il suo segreto è la passione, poi indossare la fascia di capitano ti dà una responsabilità in più e un senso di appartenenza particolare. Per chi ama il calcio vedere Francesco ancora in campo è un grandissimo piacere. Gli mando un forte abbraccio e gli faccio tanti auguri. Abbiamo vissuto tanti momenti insieme sul campo e gli auguro di continuare a dimostrare il suo valore. Io continuo a fare qualche partita grazie a Francesco Toldo e al progetto di Inter Forever”.

“Un futuro da presidente? In questo momento sto facendo il mio percorso e sono molto contento della possibilità che mi è stata data. Ringrazio il presidente Thohir e la nuova proprietà, che ha molta fiducia in me e mi coinvolge nelle scelte importanti. Sono felice di quello che faccio e i risultati si stanno vedendo. Il mio augurio è che l’Inter possa puntare sempre a grande traguardi. Il mio legame con i tifosi è sempre molto forte, non smetterò mai di ringraziarli per tutto l’affetto che mi hanno dato e continuano a darmi”.

FONTEsportmediaset.mediaset.it