Zanetti: “Bielsa fu ad un passo, ora resta Strama. Sì a Peruzzi

Javier Zanetti a 360 gradi. Il Capitano dell’Inter non intende assolutamente appendere gli scarpini e si proietta già anima e corpo sulla prossima stagione, facendo anche un salto nel passato.

“Spero di riuscire a giocare almeno un altro anno, che era il mio progetto iniziale prima di infortunarmi. Compirò 40 anni il 10 agosto e il mio progetto è di giocare anche la prossima stagione”, ha detto Zanetti, come ripreso da FCINTER1908.IT.

Ma Zanetti ha parlato anche di giocatori che possono fare al caso dell’Inter, come Botta e Peruzzi. Il centrocampista del Tigre sarà nerazzurro nonostante l’infortunio: “Sì, la possibilità che Botta giochi con noi l’anno prossimo c’è ancora. Gli ho mandato un messaggio dopo l’infortunio”, ha detto prudentemente Zanetti, che ha parlato anche di Gino Peruzzi, il suo potenziale erede: “So che l’Inter sta seguendo Peruzzi, lui gioca molto bene e spero che possa arrivare da noi”.

Il Capitano nerazzurro ha parlato anche di Bielsa, Stramaccioni e Mourinho: “Bielsa è stato davvero vicino all’Inter ma la sua parola è sacra e quindi ha scelto di mantenere l’impegno con l’Athletic Bilbao. Mourinho? Lo sento spesso, credo abbia deciso di lasciare il Real e andare da un’altra parte. Stramaccioni? Non c’è alcun nome di potenziali sostituti”.

Parole dolci anche per Samuel: “Walter è uno dei difensori più forti del mondo. Lo vedrei bene al Boca Juniors ma non so ancora cosa farà: è molto felice all’Inter”.

Chiusura sul futuro da dirigente: “Quando mi ritirerò resterò a vivere in Italia e sarò un dirigente dell’Inter. Lavorerò a stretto contatto con la squadra”.

Fonte: fcinter1908.it