Zanetti, il capitano ai margini

Da titolare inamovibile a panchinaro fisso. Il ritorno dall’infortunio al tendine d’Achille non è stato folgorante come si attendeva. Zanetti, in questa stagione, forse la sua ultima da giocatore, sta faticando a trovare spazio. Ad oggi, il capitano ha giocato solo cinque gare in campionato (l’ultima, il 6 gennaio, contro la Lazio), a cui va aggiunta la presenza, in Coppa Italia, contro l’Udinese, dello scorso 9 gennaio. Da quella serata, Zanetti non ha più avuto una singola chance. Tanta panchina e qualche dubbio sul proprio futuro.

Se, da un lato, l’ipotesi di un ritiro a fine anno è plausibile (potrebbe allenare), dall’altro non sarebbe da escludere neppure un clamoroso addio all’Inter. Zanetti si sente ancora integro ed in grado di dare una mano in campo. Mazzarri non lo vede molto e, di conseguenza, la bandiera nerazzurra potrebbe anche decidere di cambiare aria. Da ricordare che il contratto di Zanetti scade il prossimo giugno e, soprattutto all’estero, ci sarebbero decine di club che potrebbero assicurargli una maglia da titolare e nuovi stimoli.

Fonte: sportal.it