Zanetti: “Icardi presente e futuro Inter. Dybala? Difficile, ma…”

E’ una settimana speciale, per Javier Zanetti. Lunedì prossimo infatti scenderà in campo insieme a tanti ex compagni di squadra ed avversari per “Match fo Expo”, l’evento benefico da lui fortemente voluto: un evento che verrà coronato dal ritiro della maglia dell’Inter numero 4, come annunciato domenica scorsa da Thohir: “E’ stata una bellissima sorpresa, ricevere il messaggio del presidente Thohir – confida in esclusiva a Goal Javier Zanetti – La cosa mi rende orgoglioso, anche perchè la cerimonia verrà fatta a san Siro, in una partita organizzata dalla mia Fondazione, ecco cosa mi rende più orgoglioso”

Le vittorie di Udine e contro la Roma hanno rimesso in carreggiata l’Inter dopo mesi molto complicati, anche se Zanetti resta abbottonato riguardo agli obiettivi da qui a fine maggio: “L’obiettivo vero è finire al meglio questo campionato, la classifica dirà poi esattamente dove finiremo. Guardiamo oltre, all’idea di costruire una squadra competitiva per il prossimo anno. Negli ultimi mesi di momenti difficili ne abbiamo vissuti molti, ma li abbiamo superati tutti assieme. E’ in queste situazioni che uno può crescere e il gruppo lo sta dimostrando”

Le prestazioni di Mauro Icardi sono state molto più regolari, durante questa stagione. Merito anche della paternità e di una serenità conquistata… “Mauro è molto tranquillo. Si vede che in campo si diverte, siamo felici che indossi la nostra maglia, a maggior ragione ora che siamo anche vicini al suo rinnovo. Ci darà una grandissima mano sia nel presente sia nel futuro”.

A Zanetti però non manca nemmeno il fiuto. Nel 2011, in tempi non sospetti, segnalò le grandi qualità di un giovanissimo Paulo Dybala, ai tempi ancora in Argentina. A posteriori, la previsione si è rivelata esatta. “Mi aspettavo l’esplosione di Dybala – conferma Zanetti – lo seguivo quando giocava in Argentina e si capiva che era un gran talento. Adesso sta dimostrando con grande continuità ciò che è in grado di fare, ma stiamo parlando di un giocatore con un grande futuro”. Potrebbe essere all’Inter? “Tutti i grandi giocatori andrebbero bene per le grandi squadre. Siamo realisti, abbiamo il Fair play finanziario da rispettare, ma di sicuro dovesse esserci una piccola possibilità noi ci proveremo”.

FONTEgoal.com