Zanetti e Cambiasso bacchettano Icardi! Ecco cosa gli hanno detto…

Prima Thohir, quindi Ausilio, ora i senatori dello spogliatoio chiedono serietà a Mauro Icardi. La love story con Wanda Nara deve rimanere fuori dall’ambiente Inter.

L’investimento economico estivo è stato cospicuo. L’idea di aver trovato il nuovo Milito era il chiodo fisso di tutto l’ambiente Inter. Un giocatore argentino capace di integrarsi a piano nel gruppo nerazzurro, un talento cresciuto nella cantera del Barcellona, già conoscitore della nostra Serie A con la maglia della Sampdoria dove ha giustiziato anche la Juventus. Ecco Mauro Icardi nell’idea della società di Corso Vittorio Emanuele.

Juventus appunto, e poi Cagliari. Gli unici due spunti del Maurito nerazzurro. Poi la condizione fisica precaria, quella operazione all’ernia inguinale dello scorso 5 novembre. Da lì in poi solo gossip, notte bianche davanti a Twitter e al telefono con la sua Wanda Nara. Ora l’Inter, richiama il ragazzo al suo dovere.

Prima Thohirquindi Ausilio nella giornata di ieri. Le strigliate ufficiali via mass media ci sono state. E ci sono state anche quelle fra le quattro ura di Appiano. Zanetti e Cambiasso hanno preso da parte il ragazzo e gli hanno parlato con fermezza, da fratelli maggiori: “Siamo all’Inter rispetta le regole, per te e per gli altri”. Se queste non sono state le parole precise, il concetto era sicuramente quello.

Intanto il ragazzo, sta quantomeno rispettando il ‘silenzio Twitter’ imposto dalla società. Buon per lui almeno nessun saprà a che ora andrà a dormire, visto che i ‘cinguettii’ delle ultime settimane portavano anche l’orario italiano delle 3,30 di notte. Intanto lui si conferma un ‘farfallone’. Mentre tutti utilizzano la macchina aziendale, eccolo arrivare a San Siro sopra la sua Lamborghini fiammate. Nel box vip del Meazza però si vede un ragazzo intristito e poco interessato al match. A febbraio compirà 21 anni. Un età ‘un pò così’…

Mazzarri lo aspetta e attende da lui risposte sia a livello comportamentale sia sul campo. Perché Palacionon può sempre sgobbare su tutto i fronte offensivo. Belfodil non è una prima punta e per il ritorno diMilito servirà ancora tempo. Ecco allora che serve il vero Icardi. Obiettivo 15 dicembre: si vola al San Paolo di Napoli.

Fonte: goal.com