Wenger gela l’Inter: “Non parte nessuno”. Ma Podolski…

Quando ormai l’affare sembrava in dirittura d’arrivo, ci pensa Arsene Wenger a gelare l’Inter e i suoi tifosi che già assaporavano l’arrivo di Lukas Podolski. “Non c’è nulla di concreto – le parole del manager dell’Arsenal dopo il successo nel derby londinese contro il West Ham – Per ora non si muove nessuno. Ora abbiamo Ozil che tornerà all’inizio di gennaio, per cui certamente ci sarà ancora più competizione là davanti”.

Semplici parole di circostanza o la volontà di fermare la trattativa? Più plausibile la prima ipotesi, anche perché i fatti (che contano più di tante parole) dicono che Podolski non ha trovato spazio nemmeno oggi nel derby contro il West Ham e che, nonostante l’assenza di Giroud, se ne è stato seduto comodamente in panchina per tutto il derby londinese.

A far ben sperare l’Inter è quel “per ora” pronunciato da Wenger e le dichiarazioni su un rientro a breve di Ozil: il talento tedesco chiuderebbe ulteriormente le porte a Podolski, che già nelle gerarchie del manager francese è alle spalle dei vari Sanchez, Cazorla, Welbeck e Oxlade-Chamberlain.

Quel che è certo è che ad avere più fretta è senza dubbio l’Inter rispetto all’Arsenal che, con l’abbondanza che ha in avanti, può permettersi di aspettare e magari di costringere Podolski ad andarsene senza nessuna buonuscita. Una partita a scacchi, che potrebbe terminare quando meno te lo aspetti: basta fare la mossa giusta.

FONTESport Mediaset