Walter Mazzarri: sotto il segno della bilancia

Mentre mi scervellavo sui tanti perché di Walter Mazzarri, ho avuto un’improvvisa illuminazione: “ma certo, è del segno dei gemelli!”
Così si spiegherebbe il suo carattere a volte ambiguo e di doppio comportamento; un giorno in un modo, poi si modifica improvvisamente, salvo non cambiare quando serve, ad esempio il modulo.
Talmente “doppio” che i tifosi stessi si dividono nel valutarlo: con il Napoli si ergeva a difensore della squadra contro tutti i torti, soprattutto quelli arbitrali. Con l’Inter, invece, dove è finito il tecnico che non ne lasciava passare una?? Il suo carisma dove è sparito quando deve tirare fuori il carattere ed osare sul campo?
Poi però improvvisamente fa emergere tutto la sua grinta nel “polemizzare”, ad esempio, verso il povero Kovacic che si è trovato spiazzato e con tutte le colpe addosso.

L’interista cerca il coraggio di quel Mourinho mai dimenticato: la forza di sapere schierare i giovani senza riserve o senza la paura di giudizi negativi da parte di un ambiente che per la sua stessa storia è il più critico di tutti.
Pensando e ripensando ho dato poi un’occhiata alle caratteristiche dell’uomo, ma sopratutto dell’allenatore “bilancia”: i nati sotto questo segno ricercano l’equilibrio sopra ogni cosa. E in effetti è quello che sta facendo il nostro Walterone nerazzurro, sta provando a dare equilibrio e compattezza ad una squadra che solo dopo il mercato invernale ha riparato alle pecche di giocatori “non da Inter”.
L’individuo bilancia è anche dotato di capacità analitiche che ama mettere a disposizione degli altri dando suggerimenti o consigli; un uomo come Mazzarri che sa trasmettere ai ragazzi la sua conoscenza e infonde loro sicurezza.
Una personalità forte, che ama anche essere apprezzato ed accetta poco le critiche. Questo da allenatore può andare finché deve sapere tenere testa ad una stampa che spesso è piena di squali, ma non va bene se significa addossare ai giocatori le proprie responsabilità.
In conclusione mi sono detta: non importa quale sia il segno zodiacale di WM, ma sarà importante valutare le sue caratteristiche perché saranno fondamentali nella resa della squadra, ancora di più dal momento che il Presidente Thohir ha legittimato il suo ruolo nello spogliatoio e si accorderà con lui per la conferma o meno dell’Inter del futuro!