Vidic e Torres, due “casi” interisti

VidicA Manchester si chiedono: “Perché lo United ha rinunciato a Vidic, che andrà all’Inter”. A Londra, quelli del Chelsea invocano: “Via Torres, ci ha deluso. Vada all’Inter”.
Destini incrociati, crocevia nerazzurro, dopo il martedì-mercoledì di Champions League che offre un paio di spunti di mercato e di opportunità. Spighiamo.
Attorno a Nemanja Vidic, 32 anni e mezzo, si è chiuso il discorso-mercato con la scelta sua e dell’Inter di accordarsi, a fine contratto con Manchester. Affare fatto a gennaio, annuncio ai primi di marzo e qualche voce insolente: se lo United lo molla significa che Vidic ha poco da spendere. Poi il gol al Bayern e altre cose, hanno spinto i tifosi a inondare il web con domande poste alla dirigenza del club, per una scelta sbagliata. “Vidic doveva restare qui”. Buon per Thohir, che abbia già chiuso i conti.
Attorno a Fernando Torres, 30 anni appena compiuti, i discorsi dei tifosi del Chelsea sono all’opposto, alimentati anche dalle aspre critiche di Mourinho dopo la gara del Parco dei Principi. Da tre stagioni coi Blues, lo spagnolo ha deluso tutti: strapagato (50 milioni di euro, ingaggio di 12), è ben lontano dal suo standard di rendimento, quello che aveva fino al 2011. L’Inter si dice sia interessata a lui, Thohir l’ha pure menzionato, Mou farebbe ben poco per trattenerlo. Ma ci chiediamo: questo Torres può servire all’Inter del futuro? Francamente no.

Fonte: Sport Mediaset