Vidic: “Non vedo l’ora di una nuova sfida”

Parole d’amore per Nemanja Vidic nei confronti del suo Manchester United, che lascerà a fine stagione per approdare all’Inter: “Una parte molto importante di me finirà”.

E’ il terzo acquisto dell’era Thohir, dopo l’italiano D’Ambrosio e il brasiliano Hernanes. In estate arriverò a parametro zero dal Manchester United mister Nemaja Vidic, uno dei difensori più forti degli ultimi anni, un po’ avanti con l’età ma deciso a recuperare forma ed ottenere grandi risultati fuori dalla Premier League.

Il difensore sarà titolare nella nuova Inter stagione 2014/2015, un gran colpo senza aprire il portafoglio per la dirigenza nerazzurra che ieri ha ufficializzato il rinnovo di Palacio e si prepara a prolungare l’accordo con Guarin. Insomma, il rinnovato corso nerazzurro comincia a carburare seriamente dopo l’iniziale perplessità.

Non parla ancora da nuovo giocatore dell’Inter, Vidic. Che preferisce pensare ancora ai due mesi che mancano da qui al termine della stagione con la maglia dello United: “Abbiamo gare importanti davanti a noi e mi piacerebbe esserci. Fare quanto possibile per aiutare il club a superare questo momento difficile”.

Al sito ufficiale dello United, con i Red Devils che ricordano come Vidic a giugno sarà un nuovo difensore interista, il capitano del Manchester conferma l’addio, in maniera commossa: “Alla fine della stagione, una parte molto importante della mia vita e della carriera sarà finita. E’ triste”.

Quando si avvicina un addio è abbastanza scontato cominciare a pensare: “Agli anni che ho trascorso qui, ai momenti buoni e cattivi. Ho fatto parte di tanti successi e lavorato con tante persone fantastiche che mi hanno aiutato a crescere come calciatore. Ma questa è la vita e bisogna andare avanti”.

Dunque, in chiusura, Vidic si scopre frenetico: “Non vedo l’ora di una nuova sfida”. Sarà a tinte nere e azzurre, per il quarto campionato della sua carriera dopo quello natio serbo, quello russo e ovviamente quello inglese. In cui ha vinto, lottato e gioito per nove stagioni.

Approda a Milano, in una città che ha già il suo Diavolo. Vidic sarà dall’altra parte, dopo anni di Red Devils stavoltà dovrà sfidarlo.

Fonte: goal.com