Vertice di mercato dopo la Lazio. Esterni offensivi nel mirino di Ausilio e Mancini: tutti i nomi…

E’ stato annunciato da più parti ed è quanto avverrà. Dopo il match con la Lazio, in programma domenica sera, l’Inter si concentrarà sul mercato di gennaio, cercando di consegnare a Roberto Mancini quei rinforzi che ha chiesto (e chiederà) per raggiungere il terzo posto. Ci sarà un vertice degli stati generali nerazzurri dopo la partita con i biancocelesti, a cui parteciperà molto probabilmente anche Erick Thohir (in video). Presenti, ovviamente, Mancini, il dtAusilio, il CEO Bolingbroke, il dgFassone e il vicepresidente Zanetti​.

OBIETTIVO ESTERNI – Quello che serve, prima di tutto, sono gli esterni offensivi. Una figura che manca nella rosa adeguata sul 3-5-2. Si punterà su prestiti, a meno di cessioni pesanti (Guarin?). Le piste? LaGazzetta dello Sport riassume: “C’è per esempio quella che porta a Ezequiel Lavezzi, difficile a gennaio ma non si sa mai, anche se la situazione di bilico in cui vive LaurentBlanc potrebbe rallentare tutto. Poi c’è Alessio Cerci (infortunatosi all’adduttore), sul quale c’è comunque la fila: l’Atletico Madrid sa di scelta non azzeccata, ed è chiaro che l’ex Torino voglia ascoltare con molto interesse le sirene che lo riporterebbero in Italia. Il problema è che i Colchoneros vorrebbero cash, almeno 11 milioni: sviluppi a gennaio inoltrato”. Le alternative all’argentino e all’azzurro sono le solite: “Restano sempremonitorati Gignac (più per giugno) e André Ayew (che però potrebbe rinnovare conl’OM); poi c’è sempre l’alternativa Salah (egiziano, Chelsea) e le idee legate a Januzaj (United) e Milner (City)”, si legge.​ Tutto, come detto, da confezionare in ottica low-cost. Ma se verrà assestata una cessione importante si potrebbero spalancare scenari a oggi impossibili.

FONTEfcinternews.it