Vecchi è pronto per l’esordio: “Conosco bene la Prima squadra”

La sfida di Europa League contro il Southampton , in programma giovedì al St. Mary’s Stadium, segnerà il debutto per Stefano Vecchi sulla panchina dell’ Inter . Il successore ‘ad interim’ di Frank De Boer , alla vigilia della gara con gli inglesi, ha fatto anche il suo esordio in conferenza stampa.

“La situazione è un po’ particolare, – ha ammesso il nuovo tecnico dell’Inter – ma la Prima squadra la conosco molto bene. Dividiamo la quotidianità con loro, la Primavera si allena in campi adiacenti e spesso alleniamo ragazzi della Prima squadra. Chiaro che debuttare in una partita di questa importanza mette un po’ di pressione”.

“A contattarmi per allenare la Prima squadra – ha raccontato Vecchi – è stato Piero Ausilio . Ringrazio il direttore, Suning e Thohir per questa opportunità. So di essere apprezzato da loro e di essere un traghettatore o meno non mi importa molto: la partita importante è domani sera. Dobbiamo vivere il presente, il presente è domani. E’ inutile guardare troppo in là. La gara col Southampton può decidere molto del nostro percorso”.

“Cercherò di preparare la partita al meglio e mi affiderò ai giocatori migliori. – ha assicurato –  Dovranno reagire, non sarà facile ma so che ci riusciranno. Col Southampton non ci saranno grandi sorprese di formazione”.

Il pensiero va quindi al suo predecessore: “Mi dispiace per De Boer per tutta la passione e l’impegno che ci ha messo. – ha dichiarato Vecchi – Abbiamo avuto un ottimo rapporto, avevamo rapporti molto positivi. Mi dispiace per la sua professionalità, sono cose che succedono nel calcio e capitano spesso”.

Quanto a ciò che gli è stato chiesto dalla dirigenza, Vecchi ha spiegato: “Mi è stato chiesto di cercare di dare un po’ più di sicurezza e tranquillità, cercando le cose facili. In questo poco tempo cercare di mettere chiare due o tre situazioni e qualche concetto, sperando che domani in campo si possa vedere”.

La prima notte da tecnico nerazzurro non è stata semplice per il giovane allenatore: “Per la testa passano un miliardo di cose. – ha dichiarato – Si pensa di tutto, quindi qualche ora in meno si è dormito. Anche per guardare un po’ di video sul Southampton e analizzare la nostra squadra. Ma quando dormo dormo bene”.

FONTEgoal.com