Vecchi, il 4-4-1-1 e un debutto-sentenza

Nel momento più difficile per l’Inter  la sua società, la squadra nerazzurra è partita per l’Inghilterra, dove domani sarà impegnata in Europa League contro il Southampton. Esordio europeo per Stefano Vecchi che è stato chiamato a guidare l’Inter fino alla sfida contro il Crotone di domenica.

L’Inter, che finora ha conquistato solo tre punti, è obbligata a vincere per sperare ancora nella qualificazione. I crolli contro Hapoel Beer Sheva e Sparta Praga hanno complicato il cammino europeo dei nerazzurri. Vecchi è chiamato subito all’impresa. Un debutto difficilissimo per il tecnico della Primavera che ieri ha allenato per la prima volta la squadra nerazzurra.
Oggi, dopo la conferenza stampa al St Mary’s Stadium, dirigerà la rifinitura. L’allenatore ha voluto portare in Inghilterra praticamente tutta la rosa nerazzurra, anche i giocatori che non sono stati inseriti nella lista Uefa. Sono restati a Milano solo gli infortunati, tra cui Palacio, e Jovetic per problemi di visto. Un modo per compattare il gruppo in un momento complesso in cui anche agli stessi giocatori è stato chiesto maggior senso della responsabilità.

Per quanto riguarda la probabile formazione e lo schema (4-4-1-1) si possono fare al momento ipotesi rispetto a quanto si è intuito ieri alla Pinetina. Ovvero: Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Ranocchia, Nagatomo: Candreva, Medel, Melo, Perisic; Banega, Icardi.

FONTEsportmediaset.mediaset.it