A Udine niente regali Di Natale

Proprio così, quando si tratta di Udine rinunciamo volentieri a questo tipo di regali. Ci riferiamo, ovviamente, a quelli del bomber bianconero che rappresenta uno degli attaccanti più significativi dell’ultimo decennio della Serie A. Quel Totò Di Natale che oltre a portare alla sua squadra un numero di reti a due cifre in ogni stagione, anche all’Inter ha spesso fatto digerire qualche boccone amaro.

Per la precisione, sono sette le reti totali che Totò ci ha segnato, e trovandoci per di più in clima natalizio l’avvertimento è d’obbligo.

Così come doveroso è anche mettere in evidenza che da Udine siamo tornati vittoriosi nelle ultime due trasferte. Addirittura per 3-0 vincemmo nel 2013, con reti di Palacio, Ranocchia ed Alvarez, mentre la scorsa primavera riuscimmo ad avere la meglio per 2-1 grazie ai gol di Icardi e Podolski intervallati dal solito Di Natale.

Guardando i marcatori saltano all’occhio dei nomi piuttosto insoliti per il tabellino, e per Podolski fu quello il primo ed unico sigillo con la maglia nerazzurra.

Questo significa che anche per stasera potremmo aspettarci una rete di un marcatore inedito. Potrebbe forse essere Brozovic, che lo meriterebbe viste le buone prestazioni fornite ultimamente, o magari ci potrebbe stare un ritorno al gol di Icardi. Sarebbe tuttavia ingeneroso definire Icardi “marcatore inedito”, anche se quest’anno non vede la porta con facilità. E allora azzardiamone un altro: Nagatomo. Toh !

Tornando ad analizzare i precedenti, non dimentichiamoci le brutte sconfitte che abbiamo subito nel 2011 e nel 2013. La prima per 3-1, e la seconda per 3-0, durante un’infelice giorno della Befana.

Se invece guardiamo i confronti giocati a Milano, troviamo un brutto sgambetto ricevuto la scorsa stagione, per di più nella giornata di Sant’Ambrogio. Dopo essere  andati in vantaggio con Icardi,  durante una sciagurata ripresa eravamo riusciti a farci ribaltare il risultato, con i nostri avversari tornati da Milano con un bel 2-1 a loro favore.

Peggio ancora nel 2013, con una vergognosa sconfitta per 5-2, dove troviamo ancora un marcatore insolito per noi. Quel Rocchi passato come una meteora da Milano.

Il bilancio del Mancio contro i bianconeri di Udine è di 3 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte. Buono ma migliorabile. Un pò troppi pareggi nel curriculum, ma a Udine il segno X non esce dal 2008, e la nostra Inter ha sempre voglia di vincere.