Tutto su Cuadrado: la strategia

C’è Juan Cuadrado in cima alla lista dei desideri dell’Inter, alla voce attacco. Un desiderio difficile, difficilissimo, ma che Piero Ausilio sta concretamente inseguendo in queste ore pur sapendo che i margini di manovra non sono molti.

Come vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi, il giocatore sta aspettando una risposta dal Chelsea sulla sua possibile partenza e farebbe ritorno più che volentieri in Italia. A breve, intanto, ci sarà un nuovo faccia a faccia tra l’agente di Cuadrado e José Mourinho. Un confronto a Londra per capire le condizioni dettate dai Blues sul futuro del colombiano, di cui sarà aggiornato proprio Ausilio stesso.

La speranza dell’Inter è per un prestito con diritto di riscatto, pur sapendo che è durissima pensare a una cessione così da parte del Chelsea per un giocatore pagato 30 milioni solo cinque mesi fa. Per questo, se verrà richiesta una cifra importante solo per la cessione definitiva, allora il club nerazzurro sarà praticamente fuori dai giochi.

Altrimenti può esserci l’idea di un prestito con obbligo di riscatto prefissato, come per Shaqiri, ma anche in questo caso l’Inter vuole aspettare la richiesta economica se superiore o meno ai 20/22 milioni. Questa la cifra che metterebbero sul piatto da Corso Vittorio Emanuele, accollandosi anche l’intero ingaggio di Cuadrado al lordo.

José Mourinho però pretende di rientrare quasi totalmente dalla spesa fatta per prenderlo dalla Fiorentina, i margini quindi ad oggi sono decisamente ristretti. In attesa del responso dello Special One, l’Inter studia anche una potenziale proposta di prestito con diritto di riscatto ri-discutibile a giugno prossimo, ma non inferiore ai 20 milioni e con una clausola per gol e presenze.

In sostanza, in caso facesse bene, riscatto pronto. Un’ipotesi complessa ma che Ausilio sta provando a strutturare, pur sapendo che dare l’assalto a Cuadrado non sarà facile. Jovetic resta tra le alternative, così come Salah qualora dovesse chiedere di lasciare la Fiorentina (cosa che non ha ancora fatto, attende il nuovo allenatore) e Diego Perotti, il cui entourage è stato contattato per un sondaggio esplorativo.

FONTEgoal.com