Tutto in una settimana: Juve, Milan e chiusura del mercato

Settimana di fuoco in casa Inter per chiarire i reali obiettivi della banda di Mancini. Mercoledì allo Stadium c’è la sfida di andata con la Juventus in Coppa Italia, quattro giorni dopo il derby a San Siro e lunedì si chiude il mercato invernale. Sette giorni cruciali per i nerazzurri, che dovranno ritrovare la quadra per affrontare i match che probabilmente decideranno la stagione e piazzare qualche colpo per rinforzare la rosa soprattutto in attacco.

Il primo ostacolo si chiama Juve. L’andata della semifinale allo Stadium promette scintille, anche perché Allegri tiene molto alla Tim Cup e non sembra intenzionato a mollare la presa affidandosi alle “seconde linee”. Dopo i passi falsi in campionato, dal suo canto Mancini del resto si aspetta subito una reazione dai suoi. L’impressione è che contro la Juve Icardi possa partire dalla panchina, con JoJo falso-nove, affiancato da Ljajic e Palacio o Perisic.
Quattro giorni dopo, del resto, poi sulla strada della banda di Mancini ci sarà il derby da affrontare. A San Siro i nerazzuri si giocano molto. Un altro stop, infatti, rilancerebbe i cugini nella corsa alla zona Champions e metterebbe a repentaglio tutti i risultati positivi dell’andata.
Nel frattempo occorre anche affrontare la questione mercato, tappa fondamentale nell’immediato futuro nerazzurro: l’Inter si gioca tutto in sette giorni.

PROBABILE FORMAZIONE
La vigilia della partita con la Juve, nerazzurri alla Pinetina, ma niente conferenza stampa. Per quel che riguarda la probabile formazione, eccola (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Murillo, Miranda, Juan Jesus; Felipe Melo, Medel, Kondogbia; Perisic, Jovetic, Ljajic.