Tutti i numeri di Lazio-Inter

Bentornati nella rubrica “Numeri” di Jacopo Marzella.

“Sono 79 i confronti tra Lazio e Inter a Roma, 21 le vittorie 30 i pareggi e 28 le sconfitte, con 97 goal fatti e 107 subiti. Gli ultimi 10 precedenti all’Olimpico sono terminati con 4 vittorie altrettanti pareggi e 2 sole sconfitte che sono gli ultimi due precedenti entrambi persi per 3-1. I marcatori della partita della scorsa stagione, che è stata l’ultima di campionato e ha deciso le nostre sorti europee, sono stati: Milito (Rig), Kozak, Candreva e Mauri; i migliori marcatori delle sfide romane sono stati Piola e Meazza, entrambi ormai fermi ad 8 goal. Per essere l’ultima trasferta del 2012 non ci è andata proprio benissimo, scherzi a parte si deve andare a Roma con l’intento di tornare a Milano col bottino pieno. Per farlo bisogna avere la meglio su una Lazio praticamente al completo di uomini e che viene da un ottimo momento di forma. I risultati parlano chiaro la compagine romana è una squadra che ha nella solidità difensiva e sull’attitudine di fare gioco le sue armi migliori, è completa in ogni reparto e dispone di uno degli attaccanti più forti del nostro campionato: Miroslav Klose. Per vincere all’olimpico è necessaria una prova perfetta, ancora non è data sapersi la formazione che scenderà in campo: difesa a 3 o a 4, centrocampo a 4 o a 5 e attacco a 2 o 3, l’unica cosa di cui possiamo essere certi è che nelle grandi partite tiriamo fuori tutto, quella grinta che in questi match fa spesso la differenza. Il sogno deve continuare. Forza ragazzi.” (Jacopo Marzella)

Penso che in una sfida così delicata in campo non devono esserci gemellaggi che tengono, bisogna vincere per non far allontanare la Juventus e staccare il Napoli che sarà oltretutto penalizzato di due punti quasi sicuramente. Oltre a Klose bisogna fare attenzione agli esterni di centrocampo che sono molto bravi ad inserirsi e a concludere dalla distanza, Handanovic non può fare sempre miracoli. Detto ciò la partita deve essere vinta a centrocampo quindi penso sia più giusto rinfoltirlo con 3 uomini e sfruttare uno come Guarin che sta diventando sempre piu Top player in questa nuova Inter.

Amala