Tutti i numeri di Atalanta-Inter

Bentornati con “Numeri” la rubrica curata da Jacopo Marzella

“Sono 56 i precedenti tra Atalanta ed Inter a Bergamo con 23 vittorie, 19 pareggi e 14 sconfitte, 87 sono i goal fatti e 57 quelli subiti. Gli ultimi dieci precedenti iniziarono con il nuovo millennio (dicembre 2000) e finirono con 5 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta. Gli ultimi due precedenti sono finiti entrambi 1-1, l’ultimo è quello della passata stagione in cui segnarono Sneijder e Denis, il miglior marcatore in assoluto  è Domenghini. Dopo la fantastica prestazione di sabato e la vittoria di ieri sera a Belgrado di ieri sera che ha qualificato l’Inter alla fase eliminatoria di Europa League con due turni d’anticipo (decima vittoria in trasferta) posso fare solo i miei complimenti. Siamo tutti orgogliosi di voi. Purtroppo il calcio non aspetta e domenica dobbiamo essere pronti a rituffarci nel campionato. Possiamo balzare in testa al campionato entro le prossime tre giornate, sfruttando il calendario non proprio agevole della Juventus (Pescara, Lazio e Milan). Domenica a mio avviso ci giochiamo molto perché sulla carta è un turno agevole ai bianconeri e perché storicamente l’Atleti Azzurri D’Italia  è uno stadio ostico per la Beneamata. Penso che Strama farà giocare una formazione molto simile al 3-4-3 di Torino con gli unici cambi obbligatori di Silvestre e Cambiasso che giocherà in difesa per le assenze di Ranocchia e Samuel (tornate presto e più forti di prima ragazzi). L’Atalanta  è una squadra molto temibile nelle mura amiche perché ha un gioco consolidato con giocatori di qualità (senza la penalizzazione avrebbe gli stessi punti della Roma). Si deve fare attenzione alle palle inattive in cui sono pericolosi, alla velocità del loro centrocampo, alla fantasia di Maxi Moralez e alla fame da goal di Denis (Silvestre dovrà annullare la bravura nel suo gioco aereo). Sarà una partita complicata ma dobbiamo fare di tutto per portare a Milano i 3 punti. Forza ragazzi la Juventus è a un pugno di mosche! (Jacopo Marzella)

Io credo molto nella nostra squadra ormai ha una quadratura e un equilibrio che altre squadre non trovano, abbiamo in campo il miglior Palacio e un Milito che punta il vertice della classifica cannonieri. E’ la partita di Silvestre dovrà dimostrare che se è stato comprato ad agosto per essere titolare nessuno può rifilarlo in panchina, speriamo solamente che Denis non si sblocchi contro di noi, per il resto dovrebbe essere una partita alla nostra portata, alla portata di chi ha fame di vittoria.

Amala