Tutti i particolari sul vertice per l’acquisto di Morata

Piero Ausilio

A cena, dopo Real Madrid-Bayern Monaco, l’incontro fra il direttore sportivo, Pietro Ausilio, il procuratore di Alvaro Morata, Lopez, e Beppe Bozzo procuratore internazionale. L’Inter ha ribadito la volontà di portare Morata in nerazzurro, la prossima stagione: operazione tutt’altro che semplice e scontata. Lopez ha spiegato ad Ausilio che Morata come prima opzione non intende lasciare il Real Madrid, il club nel quale è cresciuto e nel quale ha debuttato il 12 dicembre 2010, quando aveva appena 16 anni e mezzo. La seconda opzione, è che Morata -se mai dovesse cambiare squadra- vorrebbe andare in un club impegnato in Champions League, anche se questo non è un fattore estremo, nel senso di prendere o lasciare.
Il colloquio è stato cordialissimo, nella lista dei progetti-Inter Morata non è la sola opzione e Lopez si è congedato dicendo che aspetta la formalizzazione di offerte da valutare e poi decidere. Non c’è soltanto l’Inter sulla tracce di Morata, anche la Juventus -per restare all’Italia- si è mossa e si muoverà.

Fonte: Sport Mediaset