Tutti i dubbi di Moratti: cedere le quote, oppure restare? Intanto a primavera…

L’arrivo in Italia di Erick Thohir, dovrebbe, ma non è scontato, fare un po’ di luce sul futuro societario dell’Inter, questione Moratti in primis: “Se volessi potrei cedere le mie quote, ma io sto bene così. Se poi questa è una esigenza di Thohir allora la prenderemo in considerazione”.

E’ questo il pensiero dell’ex patron in un’intervista al «Giornale»:”Ho dato la mia disponibilità agli azionisti a cedere le mie quote. La società attuale può continuare benissimo senza di me. Ma non è braccio di ferro. Sarei disponibile a restare? Certo, l’Inter e sempre l’Inter”, mentre questo è il Moratti pensiero Massimo tra il 18 e il 19 ottobre 2015. Tutto sommato, a livello mediatico, il pensiero ora è rimasto identico. Da un lato sostiene Erick Thohir, dall’altro medita sulle proprie quote. Un po’ quello che dicono i contratti firmati quasi tre anni fa e che andranno a scadenza il 15 novembre. Moratti ha sì il diritto di riprendersi l’Inter, ma allo stesso tempo quello di cedere le sue quote proprio a Thohir.Ecco perché i suoi pensieri sono soprattutto dubbi. Non ultimo, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, nella prossima primavera con ogni probabilità l’Inter dovrà affrontare il tema dell’aumento di capitale per fronteggiare le spese correnti.

FONTEfcinter1908.it