Tourè-Inter, l’agente prepara l’addio

Ora o mai più, l’ Inter deve muoversi per Yaya Tourè . Ieri Roberto Mancini ha incontrato Erick Thohir e in due ore di colloquio privato si è parlato di futuro, calciomercato e ovviamente dell’ivoriano .

“Mancini è il mio mentore, valuterò nuove sfide” , ha detto chiaramente Yaya Tourè, per cui il Mancio ha chiesto un accelerata a Thohir possibilmente entro la fine di aprile.

Nei prossimi giorni, dunque, Thohir potrebbe incontrare l’agente di Yaya Tourè per avviare ufficialmente i contatti e capire se ci sono i margini per portare a termine una trattativa comunque difficile, in primis per l’elevato ingaggio che percepisce il giocatore.

In tal senso Thohir ha chiarito che Icardi non lascerà l’Inter, allora i soldi per Yaya Tourè potrebbero arrivare dalle cessioni di Handanovic , Guarin ed Hernanes . Tante invece le perplessità su Kovavic , con la società nerazzurra che non vuole incappare in un Coutinho bis.

Di certo l’agente del giocatore continua ad evidenziare come il suo assistito possa lasciare il City: “La gente pensa che resterà al Manchester perché guadagna tanti soldi” evidenzia Dimitri Seluk a ‘Sky Sports UK’. “I soldi non ci interessano. Se il Manchester non lo vuole, nessun problema. Yaya è una leggenda qui, i tifosi lo adorano. Abbiamo avuto diverse offerte, ma dobbiamo prima parlare con il club” .

Oltre che di Tourè, Mancini e Thohir hanno parlato anche di altri obiettivi come Dybala e Jovetic . Per l’attaccante del Palermo, però, la concorrenza è altissima e il mancato approdo alle coppe europee potrebbe fare la differenza.

Per quanto riguarda la questione rinnovi, a breve verrà ufficializzato quello di Ranocchia fino al 2019. Il difensore aveva già un accordo sulla parola con la società dopo che in estate si era deciso di affidare a lui la fascia di capitano custodita per anni da Zanetti.

FONTEgoal.com