Replay

Replay.
Replay della gara di domenica scorsa. Replay di un pessimo arbitraggio e di una sfortuna immane e crudele.
A ogni partita l’Inter perde punti e pezzi: due sconfitte, due gare disputate, tre titolari persi.
Ti viene da chiedere cosa abbiamo fatto di male per avere in cambio una stagione maledetta come questa.
Le sviste arbitrali ci sono e ci saranno sempre, con l’unica differenza che adesso l’Inter non ce la fa. Non ha più la forza di reagire, non ha i giocatori che possono fare la differenza. Dopo il rigore contro oggi ho rivisto la stessa Inter post rigore fantasma della settimana scorsa: messa lì in campo ad aspettare il colpo di grazia, ad aspettare che l’arbitro fischi di nuovo, ma stavolta la fine del match.
È così, un’Inter che rappresenta i suoi tifosi rassegnati e impotenti dinanzi a un sistema arbitrale che non ci vuole per niente bene, dinanzi cui puoi solo stare in silenzio per non subirne le conseguenze, anche quando gli errori sono clamorosi per ammissione degli stessi avversari.

Mercoledì c’è la semifinale di Tim Cup, ci basta un 1 a 0 per accedere alla finale, un risultato così semplice, che però allo stato attuale sembra pura utopia, con 13 giocatori indisponibili.
Io sarò lì, così come tanti altri tifosi. Perché solo noi tifosi possiamo fare la differenza, possiamo “prendere per mano” la squadra e aiutarla nell’impresa.
#amala