Mazzarri “furia argentina”? Macchè, il vero bocciato in casa Inter potrebbe essere Ranocchia… Samuel in rampa di lancio

In casa Inter tutti sotto esame, o quasi. Walter Mazzarri non intende sottovalutare il match contro il Torino, sfida che arriva dopo la scoppola interna contro la Roma e dopo una sosta per le nazionale che ha inevitabilmente succhiato energie psicofisiche ai vari calciatori impegnati con le rispettive selezioni.

Primi su tutti i tre argentini, Palacio, Campagnaro e Icardi tornati in ritardo (rispetto all’uruguyano Pereira) alla pinetina. WM in un primo momento era andato su tutte le furie credendo in un altro ‘caso Vidal‘. Il tecnico ha subito chiesto un’indagine interna che però ha evidenziato la buona fede dei tre ragazzi, come confermato da Alitalia. Nessuna multa in arrivo e nessun turno punitivo in panchina.

O meglio, Icardi la panchina l’avrebbe assaporata comunque, Palacio (nonostante la botta subita contro il Perù sarà regolarmente in campo) mentre su Campagnaro (reduce da uno stop di due partite in nerazzurro) c’è ancora qualche dubbio. Al suo posto scalpita Rolando, non certo un portafortuna però, visto che nelle sue due uscite da con il portoghese titolare, l’inter ha subito 4 reti e conquistato un solo punto.

Il vero bocciato invece, potrebbe essere Andrea Ranocchia. Sempre titolare fin qui, il 23 nerazzurro pare vivere un momento opaco dal punto di vista delle prestazioni. Anche in Nazionale non ha brillato. Ecco perchè Mazzarri potrebbe gettare nella mischia dal primo minuto (ultimo match Inter-Parma 1-0 del 21 aprile scorso), Walter Samuel. Unico inamovibile del trio difensivo, Juan Jesus, sul quale WM punta forte.

Per la mediana, fiducia al trio centrale TaiderCambiassoGuarin, con Jonathan pronto al rientro e Nagatomo che se la gioca con Pereira. In avanti, con Alvarez ancora convalescente e al massimo solo in panchina, grande chance per Kovacic che agirà una ventina di metri più avanti del solito, alle spalle di Palacio.

Fonte: goal.com