Top & Flop di Torino-Inter (0-1)

L’Inter è prima in classifica, ancora, quest’anno è capitato spesso; però che schifo, ha vinto di nuovo con il solito 1-0. Il Torino non perdeva in casa da 6 mesi, però che schifo, l’Inter è riuscita a segnare solo un gol. L’Inter ha subito 7 reti in 12 gare, di queste 4 nella sola sciagurata gara contro la Fiorentina – oggi è lunedì, quindi per non far sforzare nessuno i conti li faccio io – nelle 11 gare restanti, i nerazzurri hanno subito 3 gol, in undici partite signori, ma vince sempre solo per 1-0.

Top
Handanovic – anche ieri è stato determinante. Il doppio intervento su Quagliarella e Belotti, la parata a fine partita sullo stesso Quagliarella, è un monumentale Samir, e pensare che in estate l’avevamo già infiocchettato per regalarlo a qualcuno.

Medel – ormai ha un posto fisso nei top. Davanti alla difesa è un gigante, per lui il centrocampo a due o a tre non fa differenza. Detta i tempi e gestisce il pressing confermandosi sempre più leader della nuova Inter.

Kondogbia – finalmente Kondogbia. Oltre al gol, in girata, molto bello, fa una partita di sostanza e classe. Sempre lucido, l’uomo in più a centrocampo lo aiuta a giocare con più serenità e a gestire entrambe le fasi. Non lesina numeri di alta scuola palla al piede. La miglior partita fino ad ora con la maglia nerazzurra.

Flop
Icardi – fa a sportellate tutto il tempo con Glik, ma anche la vicinanza di Palacio non lo aiuta ad essere incisivo come ci aveva abituato l’anno scorso. Un’altra partita scialba.

Ljajic/Perisic – entrano per dare più velocità alla manovra dell’Inter nel finale, in verità con poco tempo a disposizione. Ma quei pochi palloni che giocano finiscono con errori di appoggio o tiracci senza senso.

Glik – insolitamente nervoso, non riesce sempre a contrastare Icardi, e dove non arriva ci mette il gomito. Rischia il rosso.

Non è una bella Inter, questo è fuori dubbio, ma è una squadra molto pratica. Vincere a Torino non era facile, ma i nerazzurri mettono in cassaforte 3 punti, il primato e la settima partita in stagione, senza subire gol. Non sarà bella, ma a noi piace tanto anche così.