Top & Flop di Inter-Atalanta (1-0)

Come si dice? Gli esami non finiscono mai. Il campionato è appena cominciato ed è già tempo di giudizi. Buona la prima dell’Inter che vince nel finale contro un’Atalanta che passa 95 minuti arroccata davanti alla sua area. L’Inter che perde capitan Icardi dopo pochi minuti, vince, e porta a casa i primi 3 punti della stagione contro un avversario che spesso ci ha dato molti dispiaceri.

Top
Murillo – erano anni che non si vedeva un difensore tra i top, ma oggi eccolo qui: signori vi presento Jeison MURILLO; parte subito con il piglio giusto, con grinta determinazione e chiusure perfette. In coppia con Miranda non sbaglia un colpo. L’attacco atalantino è poca cosa, ma sembra che questi due, siano una luce in fondo ad un lungo tunnel.

Jovetic – non doveva giocare, è al 50%. Poi Icardi esce, e lui fa bastare la metà del suo talento. Si muove su tutto il fronte offensivo ed offre diverse soluzioni d’appoggio ai centrocampisti. Prova più volte la conclusione con risultati in verità poco convincenti, ma al minuto 93 tira fuori un magnifico tiro a giro che bussa alle porte della serie A a cui non resta che dirgli BENTORNATO.

Sportiello – evita la goleada con numerosissimi interventi. Tiene viva l’Atalanta fino alla fine, si arrende solo sul pallone telecomandato di Jovetic.

Flop
Gnoukouri – la personalità vista nelle occasioni precedenti, ieri l’ha lasciata a casa. Dovrebbe dirigere la manovra a centrocampo, ma non imposta mai. Mancio lo sposta sul centrodestra e gli preferisce Medel. Nella ripresa resta negli spogliatoi.

Brozovic – gioca la prima frazione da trequartista, male. Non tira e sbaglia sempre l’ultimo passaggio. Migliora quando va a giocare nel suo ruolo.

Carmona – la sua espulsione non cambia molto il sistema di gioco dell’Atalanta, che passa da difesa a 11 a difesa a 10; ma l’uomo in meno è stato forse determinante.

Le prime giornate sono sempre difficili se ne sono accorti tutti. Milan, Juventus e Napoli perdono e la Roma pareggia. Siamo solo alla prima giornata, ma speriamo che il buongiorno si veda dal mattino.