Top & Flop di Inter-Sassuolo (1-0)

L’Inter torna a vincere, non è certo il risultato dell’andata, – quel rotondo 7-0 che fece pensare che sette gol al Sassuolo li avrebbero fatti tutti – ma una meritatissima vittoria di misura. Arrivano i 3 punti che mancavano ormai da più di un mese, e la prima vittoria di del 2014, con una prestazione più che dignitosa.
Mazzarri per la sfida contro il Sassuolo ritrova il redivivo Fredy Guarín, e lancia per l’esordio in maglia nerazzurra il profeta Hernanes. In attacco Palacio affiancato da Milito.

[symple_column size=”one_half”]TOP – Guarín: il figliol prodigo è tornato a casa, la parte del vitello grasso la fa il Sassuolo. Il Guaro entra in campo con grinta e determinazione cercando di mettersi alle spalle le polemiche del mercato. Cerca più volte la conclusione e insieme a Palacio suona la carica per riportare l’Inter alla vittoria. Cerca più volte la conclusione con una potenza esplosiva ma con poca precisione. Lo stadio gli concede solo applausi.[/symple_column]
[symple_column size=”one_half_last”]FLOP – Milito: il Principe in campo dal primo minuto, si rende protagonista di un’altra prova al di sotto dei suoi standard. Fa pochissimo movimento e non viene quasi mai incontro al portatore per ricevere la palla, come sa fare magistralmente. Sciupa diverse limpide occasione a tu per tu con Pegolo tirandogli addosso. Per la poca lucidità sotto porta viene sostituito nel secondo tempo da Botta. Diego ha già superato momenti simili, si riprenderà.[/symple_column][symple_clear]

L’innesto di Hernanes, il ritrovato Guarín, la vivacità di Botta, l’attesa di D’Ambrosio, questi sono i punti da dove deve ripartire l’Inter. Oggi, i fantasmi sembrano un po’ più lontani.