Tohir tutela l’Inter: solo il 5° posto può salvare Mazzarri

Mazzarri e ThohirIl vertice di ieri in casa Inter ha confermato la fiducia di Thohir nei confronti di Mazzarri. Tuttavia le parole rilasciate ai media dal patron nerazzurro sembrano più che altro di circostanza, visto che per salvare il posto a Mazzarri potrebbe non bastare nemmeno il 6° posto ed i motivi sono presto spiegati.

La sesta piazza finale, infatti, garantirebbe sì l’accesso in Europa, ma soltanto attraverso i preliminari, che si svolgeranno a partire dal prossimo 31 luglio. Ma per disputarli, l’Inter dovrà rinunciare allo tournée americana, una perdita non indifferente dal punto di vista economico. Thohir non la prenderebbe affatto bene ed il primo a pagare sarebbe proprio Mazzarri.

D’altronde la pazienza di Thohir ha un limite. Il tycoon indonesiano ha fatto già più volte capire di voler rivoluzionare l’Inter, portando in società i suoi uomini di fiducia. Mazzarri è stato scelto da Moratti dopo che poco tempo prima l’ex presidente nerazzurro aveva rinnovato la fiducia a Stramaccioni. Chissà che non possa succedere lo stesso tra Thohir e Mazzarri, con Mihajlovic e De Boer pronti a subentrare.

“Il mio passato insegna che non amo esonerare i miei tecnici, se avessi voluto mandare via Mazzarri lo avrei fatto due mesi fa”, le parole di Thohir, che si prenderà le ultime sei partite di tempo per prendere una decisione definitiva. In queste sei partite (tra cui lo scontro diretto in casa del Parma) l’Inter dovrà fare 10 punti per guadagnarsi il 5° posto che vale l’accesso in Europa. Mazzarri si faccia i suoi conti.

Fonte: goal.com