Thohir vuole una grande Inter: “Accontenterò Mancini, dobbiamo valorizzare la Serie A”

L’Inter vuole e deve ripartire al più presto, terminando nel migliore dei modi una stagione senza sussulti degni di nota: parole e musica di Erick Thohir, numero uno nerazzurro che domenica sera ha assistito al ‘Meazza’ al derby contro il Milan.

Proprio sulla sfida contro i rossoneri è tornato il tycoon indonesiano, nel corso di un’intervista rilasciata a ‘Il Corriere della Sera’: “La squadra ha fatto bene, è frustrante non ottenere una vittoria dopo quanto di buono fatto vedere sul campo di gioco. Dobbiamo ringraziare Mancini per il modo in cui ha preparato la gara che avremmo meritato di vincere, a partire dal prossimo anno avrà una squadra completamente sua dall’inizio e soprattutto il tempo necessario per lavorare al meglio”.

Thohir ha una strategia anche per quanto riguarda la valorizzazione della Serie A: “C’è bisogno di prendere decisioni giuste e nel breve tempo possibile, tutto quello che voglio è il bene dell’Inter ma anche dell’intero movimento calcistico italiano: il caso Parma pesa sull’immagine del nostro calcio e non si dovranno più commettere errori come questi. Ho parlato con gli altri presidenti, e mi sono sembrate persone con una mentalità aperta a nuove idee: il campionato deve essere a 18 squadre con tetto delle rose, per ora la Premier League è inarrivabile ma Bundesliga e Liga si possono contrastare”.

Parole di stima per l’ex presidente Massimo Moratti: “E’ la storia dell’Inter, è grazie a lui che sono diventato presidente della società. Non abbiamo visioni diverse, ci sentiamo sempre quando torno a Milano oltre ad incontrarci per affrontare i problemi e prendere decisioni per il bene del club”.

L’Inter sarà molto attiva sul mercato estivo: “Già in passato abbiamo dimostrato la volontà di assecondare Mancini nelle sue scelte tecniche e lo continueremo a fare nel rispetto del Fair Play finanziario. La nostra idea non è quella di vendere prima per acquistare dopo”.

FONTEgoal.com