Thohir vuole un club olandese

Erick Thohir allarga i propri orizzonti. Suning è l’azionista di maggioranza, ma il presidente è ancora l’indonesiano, che detiene circa il 30% delle quote del club nerazzurro. Non godendo più della stima dei tifosi, che lo accusano di aver usato l’Inter per fare soldi. E non gli perdonano l’ultima gaff sui tre tedeschi confusi con i tre olandesi del Milan di Berlusconi. 

EREDIVISIE – Scherzo del destino, la nuova avventura di Thohir potrebbe essere proprio in Olanda. Dove il quotidiano ‘Omroep Brabant‘ scrive che l’indonesiano è interessato ad acquistare il NAC Breda (con tanto di stadio) attraverso la sua società di investimenti ‘International Sports Capital‘.

SMENTITA – Il direttore generale del NAC Breda, Justin Goetzee spiega a BN De Stern: “E’ vero che sono in corso alcuni discorsi con diversi intelocutori per lo stadio, ma i nostri azionisti non pensano a una cessione del club”. 

SUNING – In passato Suning aveva studiato la possibilità di rilevare altre squadre di calcio in Europa per farne dei club satellite dell’Inter, come ad esempio il Mouscron in Belgio e/o il Gil Vicente in Portogallo. Almeno per il momento, il freno agli investimenti all’estero dettato dal governo cinese ha però rallentato ogni scenario di questo tipo.