Thohir traccia il calciomercato Inter: “Compreremo solo ciò che serve”

E’ il solito Erick Thohir, pieno di idee, quello che delinea le strategie dell’Inter in vista del mercato di gennaio. Tra rinforzi per la prima squadra e ‘new entry’ nel settore giovanile, il magnate indonesiano ha trovato modo anche per rassicurare l’ambiente circa la questione stadio.

Intervenuto al programma televisivo ‘Apa Kabar Indonesia Pagi’, dopo aver ammesso l’interesse per Nainggolan e in seguito alla notizia riportata in esclusiva da Goal circa la volontà di arrivare a Gabriel Silva dell’Udinese, il neo presidente nerazzurro ha precisato: “Non dipende dalle mie decisioni personali, le strategie andranno decise in comune accordo tra tecnico, staff e società. Compreremo solo giocatori che servono effettivamente, saremo molto parsimoniosi”.

Novità riguarderanno anche il vivaio: “Mi sono impegnato affinché gli Under 16 indonesiani si uniscano al settore giovanile dell’Inter e gli Under 19 a quello del DC United. Non c’è bisogno di portare tutti i giocatori, ne porterò 1-2 tra i migliori, ma tutti avranno le stesse possibilità. Portare la squadra in Indonesia? Spero che in febbraio riusciremo a portare qui quella delle leggende nerazzurre per giocare contro la formazione delle leggende indonesiane”.

Capitolo stadio, sul quale Thohir annuncia: “Un giorno avremo il nostro stadio”. E allontana un ingresso in politica nel suo Paese: “Ora sono presidente dell’Inter e non voglio essere come Berlusconi. Non sono interessato alla politica. Voglio solo concentrarmi sul far crescere l’Inter in termini finanziari e di business, credo che il club diventerà molto forte a livello economico”.

Infine, parole al ‘miele’ nei confronti di Massimo Moratti“E’ una persona molto intelligente e di grande esperienza. Mi ha detto che sarei dovuto diventare io il presidente perché altrimenti si sarebbe creato un conflitto d’interessi”, ha fatto sapere il ‘Tycoon’.

E a proposito di Moratti, il magnate asiatico ha inviato sms compiaciuti all’ex numero uno di Corso Vittorio Emanuele e al figlio Angelomario dopo la partita di Bologna. Nonchè a Walter Mazzarri. Thohir è stato contento della prova offerta dalla squadra e rammaricato per le due traverse e la mancata vittoria, promettendo sostegno alla Pinetina nel weekend.

Chi è certo della bontà del progetto pianificato dal nuovo proprietario nerazzurro è Gabriele Oriali, bandiera ed ex dirigente nerazzurro: “Dopo che ha detto che l’obiettivo è un posto in Champions ci si augura che interverrà e che confermerà quanto detto. Uno o due innesti sono necessari”.

Fonte: goal.com