Thohir ‘spegne’ Moratti: “Non vendo l’Inter”. Ma c’è un rosso da…

Erick Thohir si tiene stretta l’Inter. Il magnate indonesiano non ha alcuna intenzione di passare il testimone, spegnendo sul nascere il piano che prevedrebbe il ritorno in sella di Massimo Moratti.

Il ‘tycoon’, come rivela ‘La Stampa’, ha telefonato l’ex patron per chiarire che il club non è in vendita e non è aperto a nuove soluzioni. Moratti, infatti, durante il colloquio ha precisato come l’ipotesi dell’azionariato popolare sarebbe tesa a dargli una mano e non a spodestarlo: nulla da fare, ‘ET’ non vuole sentir ragioni e il 70% dei nerazzurri resterà nelle sue mani.

L’attuale presidente nerazzurro è convinto nel voler proseguire nel progetto intrapreso per rendere il club competitivo, rispettando il fair-play finanziario, azzerando i debiti e pensando ad uno stadio di proprietà. Al punto che la notizia del ‘Moratti bis’ l’ha infastidito.

Peccato che a ‘cozzare’ con la voglia di Thohir di andare avanti per la propria strada ci sia un bilancio per nulla incoraggiante: ‘Repubblica’ fa sapere che al 30 giugno l’esercizio finanziario verrà chiuso con un passivo di ben 80 milioni, che farà il paio con i 100 dello scorso anno. Tempi duri in casa Inter.

FONTEgoal.com