Thohir si sta stancando: o Perisic si fa in 2 giorni o si va altrove

Salutato Mateo Kovacic, da oggi più merengue che mai, l’Inter ora è pronta a rituffarsi sul mercato, per dare soprattutto a Mancini la rosa che desidera. Il club lo ha annunciato direttamente dal proprio sito, e così farà. L’obiettivo numero uno, si sa, è Ivan Perisic, per cui la trattativa va avanti da settimane, senza mai raggiungere il punto di svolta. Repubblica racconta come il problema “non siano i soldi proposti dal club di Erick Thohir – 3 milioni più 12 al riscatto – ai tedeschi, ma la formula. I tedeschi insistono sulla cessione definitiva, i nerazzurri si sono detti disposti ad acquistare il calciatore in prestito con riscatto. Nelle ultime ore i dirigenti interisti stanno riformulando un’offerta al rialzo, ma se nel giro di un paio di giorni la questione non si sbloccherà, Perisic sarà lasciato al proprio destino e l’Inter si rivolgerà altrove, probabilmente al Genoa per Perotti”.

Insomma, Thohir si sta stancando: se l’affare Perisic non si sbloccherà in un paio di giorni, tanti saluti e via su qualcun altro. Quando poi sarà sistemato l’attacco, allora si penserà alla difesa: i nomi sono sempre i soliti, ovvero Siqueira, Coentrao e Criscito. Ma, prima di definire una delle tre operazioni dovrà essere ceduto uno dei sette attualmente in rosa: Schelotto, Dimarco, Santon, Montoya (che il Mancio sembra aver già bocciato), Nagatomo, D’Ambrosio e Dodò, che tra un mese circa dovrebbe tornare dopo il lungo stop.