Thohir: “Serie A, devi migliorare le partite e la qualità degli arbitri”

ThohirIl presidente dell’Inter Erick Thohir sembra oramai avere le idee molto chiare su come trasformare l’Inter e soprattutto il calcio italiano, per renderlo maggiormente appetibile all’estero, in particolar modo nei mercati orientali.

Ho investito in Italia perchè stiamo parlando di un paese che è stato sempre al top in questo sport, spero che nel breve periodo si possa tornare ai fasti di un tempo ed al livello della Bundesliga e della Liga. Credo comunque che i tempi del mio investimento nella serie A siano giusti, i club italiani devono capire che c’è anche da fare business in Oriente. Anche con gli altri presidenti ho visto che c’è la voglia di poter costruire nuovamente un campionato italiano molto competitivo“.

Il magnate asiatico conferma di essere pienamente in sintonia con la famiglia Moratti: “Quando ho incontrato Moratti e i suoi figli ho capito subito che sarebbero stati perfetti come partner, perchè abbiamo molte visioni comuni in molti aspetti. Ci deve essere una via di mezzo tra la professionalità ed il considerare comunque una impresa anche come una famiglia. Faremo inoltre in modo che ci sarà una buona via di mezzo tra la professionalità rappresentata dalla famiglia Moratti e tra noi che siamo imprenditori proprietari“.

Thohir è convinto che per migliorare la Serie A sarà necessario esportare un prodotto migliore, ed ha anche alcune soluzioni: “La maggior parte degli introiti delle società italiane derivano dall’interno. Per fare sì che la Serie A possa tornare ad essere competitiva con i maggiori campionati europei sarà necessario aumentare le entrate dall’esterno, non solo dagli sponsor e dai diritti tv. Si deve esportare il brand delle grandi squadre ma per farlo è necessario che tutte le squadre del campionato al quale si partecipi siano di buon livello e possano produrre un prodotto divertente”.

Un giorno gli piacerebbe che alcune partite di cartello venissero disputate all’estero: “Delle volte in Italia le partite di cartello si giocano ad orari scomodi per il mercato orientale, per esempio quello indonesiano. Bisognerà anche migliorare la qualità degli arbitri per avere un prodotto migliore. Sogno anche un giorno, per esempio, come succede in altri campionati, di poter giocare Inter-Milan a Singapore“.

Fonte: goal.com