Thohir scopre la polemica: “Tagliavento ha ucciso Napoli-Inter”

Non è certo prerogativa italiana, la polemica. Fatto sta che una volta arrivati in Serie A, tanti cambiano modo di fare. Lamentele giuste e sbagliate, la situazione varia di caso in caso. Di certo tutti intervengono per ribadire un’ingiustizia, una decisione che ha cambiato il match in questione.

Scopre la polemica del calcio italico anche Erick Thohir, il presidente zen dell’Inter. Pacato sì, disponibile con tutti sì. Ma se l’arbitro sbaglia, sbaglia. Punto. Si può evidenziare con tranquillità, anche se la rabbia è tanta da far esplodere chiunque.

Intercettato a Roma da ‘Sky’, il tycoon indonesiano ha commentato la pesante sconfitta della Beneamata (l’amerà già così tanto?) in quel di Napoli, con l’ex interista Rafa Benitez a prendersi la sua rivincita con un 4-2 firmato Higuain-Mertens-Dzemaili-Callejon.

Già sotto, i padroni di casa hanno segnato un altro goal agli ospiti dopo il rosso per doppia ammonizione a Ricky Alvarez. Una decisione apparsa discutibile. Anche a Thohir: “L’espulsione ha ucciso la gara. È vero che gli errori fanno parte delle partita, ma il rosso non c’era e ha finito per cambiare la sfida”.

Sorriso e rabbia, poi solo rispetto per chi ha portato a casa i tre punti: “Mi complimento doverosamente con il Napoli”. Le buone maniere prima di tutto. Sarà pure arrivato nella patria della polemica calcistica, ma rendere onore all’avversario sconfitto continua ad essere nel suo io.

Furioso sopratutto Walter Mazzarri, l’uomo scelto per la nuova Inter: “Tagliavento? Siamo sfortunati. Seconda sconfitta con lui e sempre con errori. Con la Roma il rigore non c’era”.

Ha un compagno di rabbia ques’oggi, il suo patron. Polemico e rispettoso.

Fonte: goal.com