Thohir scatenato: terzo colpo e assalto a Jovetic

JoveticOltre ogni previsione. Nel giro di poche ore l’Inter piazza il terzo colpo. E che colpo: dal Cardiff arriva Gary Medel, centrocampista classe ’87, capace di giocare anche da centrale difensivo, come dimostrato con la maglia del Cile al Mondiale. Con il club gallese c’è da limare ancora qualche dettaglio: l’iniziale proposta dell’Inter – prestito con diritto di riscatto – è stata rigettata dalla dirigenza del Cardiff, che chiede una cessione a titolo definitivo. La formula, quindi, sarà quella del prestito oneroso (1/2 milioni) con obbligo di riscatto (fissato a 6/7).

PICCOLO GIALLO – Dodò è diventato ufficiale – operazione complessiva da 9 milioni di euro, con pagamento dilazionato che inizierà nel 2016 e finirà nel 2019 -, mentre è nato un giallo circa l’approdo di M’Vila. Il giocatore francese ha trovato l’accordo con i nerazzurri, tant’è che ha già svolto le visite mediche. Ma il Rubin Kazan – inspiegabilmente – dopo aver concesso al giocatore di effettuare le visite, non ha controfirmato i moduli per il trasferimento in nerazzurro. Niente di male, comunque: al di là di ogni tentativo di far saltare il banco, M’Vila diventerà a tutti gli effetti un nuovo giocatore dell’Inter. E, se entro le 10 di stamattina ci sarà l’ok del Rubin, partirà alla volta di Pinzolo per aggregarsi al resto del gruppo.

SOGNO – Piazzate le basi – Mazzarri è stato accontentato a centrocampo, il reparto a cui affida il ruolo più importante -, ora Thohir, come rivelato da ‘La Gazzetta dello Sport’, sogna in grande. L’obiettivo numero uno si chiama Stevan Jovetic: è lui il giocatore che il tycoon indonesiano vorrebbe regalare al tecnico livornese per completare il reparto offensivo. Dove, per il momento, è stato ritenuto incedibile Ruben Botta: l’uruguaiano partirà solo in caso di intesa con il Parma per il ritorno a San Siro di Biabiany.

Fonte: calcionews24.com