Thohir promuove l’Inter di Mazzarri: “Calcio spettacolo”

Il pranzo per farli conoscere è andato in scena ieri alla Pinetina. L’impressione, reciproca, è stata più che buona. Thohir e Mazzarri si sono studiati e piaciuti, da subito. Il magnate indonesiano è stato conquistato dall’attuale tecnico dell’Inter.

Al tavolo, insieme a loro, Massimo Moratti, il figlio Angelomario, il consulente dell’area tecnica Santoro, l’advisor Manzonetto, e la cordata indonesiana. Strette di mano e abbracci non sono mancate, specie con i senatori nerazzurri Milito, Cambiasso e Zanetti.

Il tecnico ha spiegato il suo approccio all’ambiente Inter, Thohir ha ascoltato ammirato, complimentandosi per il calcio spettacolo propugnato dalla squadra. Mazzarri incassa e ringrazia, sperando in qualche regalo sul mercato.

Nessun accenno diretto durante il pranzo di ieri, ma la promessa dell’indonesiano ai tifosi è di quelle importanti: “La mia Inter divertirà”. Il mister livornese ha ben chiaro l’ordine delle priorità, su tutte un attaccante. Non è però ancora chiaro quanto sarà possibile investire già a gennaio. Il sogno di Mazzarri si chiamo Osvaldo, attualmente fuori portata. Sullo sfondo resiste la suggestione Dzeko.

Thohir dal canto suo preferirebbe spendere per puntellare le fasce con prospetti giovani e di qualità. Il genoano Vrsaljko viene seguito con grande attenzione ma pare destinato a lasciare la Liguria solo a giugno. Più facile sembra arrivare ad Insua, dell’Atletico Madrid. Le occasioni non mancano invece a centrocampo: da Fernando, vecchio pallino nerazzurro, a Jucilei, centrale brasiliano di proprietà dell’Anzhi in dismissione. Quante idee per la nuova Inter…

Fonte: goal.com