Thohir porta Bakrie nel cda dell’Inter e lavora su rinnovi e calciomercato

Thohir sbarca oggi Milano e tutti attendono il nome del nuovo membro nel board nerazzurro. Dato per buono che il 14% delle quote lasciate libere da Roeslani se le accaparrerà proprio il tycoon, chi prenderà il posto sulla sedia per ora vuota? Il cda di domani in casa Inter svelerà il segreto anche se molti addetti ai lavori sono convinti che il nome sarà quello di Lawrence Bakrie.

Amico di vecchia dati di Thohir, Lawrence Bakrie (figlio del 43esimo uomo più ricco d’Indonedia, fonte ‘Forbes’) lavora nel ramo del carbone e la sua famiglia ha un forte peso politico in patria. Patria che in autunno, per volere di Thohir aprirà le porte della borsa di Jakarta all’Inter, per una nuova era. Thohir, che è ancora alla ricerca di un uomo marketing, un commerciale e un responsabile della comunicazione (potrebbero essere tutti e tre stranieri) ha però in agenda anche e soprattutto incontri relativi all’apparato tecnico della squadra.

Rinnovi in primis: con la situazione Ranocchia a dir poco complicata, il tycoon assieme al nuovo dt Ausilio, è pronto a dare il via libera ai rinnovi di Alvarez e Palacio. Ma quello più importante, visto anche le ultime vicissitudini, sarà quello di Fredy Guarin. Dopo essere stato ad un passo dal vestire la maglia della Juventus, il ‘Guaro’ ha dimostrato grande professionalità e voglia di far vedere al mondo il proprio valore. Contro Sassuolo e Fiorentina è parso libero mentalmente, a posto fisicamente, voglioso e stimolato dalla partnership a centrocampo con Hernanes. A breve un incontro con l’agente per trovare un accordo fino al 2017 o 2018.

Se l’annucio di Vidic potrebbe arrivare a giorni, l’Inter continua a pressare anche un altro senatore del Manchester United, ovvero Patrice Evra. Il francese, è si in scadenza, ma avendo raggiunto già le 25 presenze stagionali potrà (se lo vorrà) far valere la clausola del rinnovo automatico. L’Inter resta conunnque alla finestrai. Altre opzioni per la fascia: Beck dell’Hoffenheim (26 anni), Rosales del Twente (25 anni) e Carlinhos del Fluminense (27 anni).

Fonte: goal.com