Thohir: “Mancini sa qual è l’obiettivo”

Da Giacarta a Milano, poi Parigi e ancora Milano. Quindi a Londra, oggi, e ritorno per Inter-Samp a San Siro. Con Moratti, Mourinho e Ronaldo. La settimana calda di Erick Thohir contempla questa trasferta londinese, la ricerca di investitori (dicono ci siano i cinesi, alle porte), e la speranza/necessità che l’Inter riprenda confidenza coi 3 punti.

Prima di partire per Londra, Thohir ha detto: “E’ bellissimo che Mourinho e Ronaldo vengano al Meazza. Sono fan di Ronaldo. Mourinho è un grande allenatore, ha fatto la storia dell’Inter, ma noi adesso abbiamo Roberto Mancini, che a sua volta ha scritto la storia del nostro club ottenendo ottimi risultati”.
Poi, gli obiettivi: “Credo che Mancini possa risollevare la squadra – ha aggiunto – abbiamo bisogno di tempo anche se questa non deve essere una scusa. Lui sa benissimo qual è il nostro obiettivo: vogliamo andare in Champions”.

ICARDI NON SI MUOVE
Poi il mercato e parole chiare su Icardi: “Icardi fa parte di un progetto. Murillo, Miranda, Medel, Kondogbia, così come Mauro, fanno parte di un progetto. Lo stesso vale per Telles, Ljajic, Jovetic e gli altri. Abbiamo un piano che li include tutti. Palacio ha rinnovato, mentre con Nagatomo ne stiamo parlando ora. Vogliamo costruire un blocco che possa rimanere per 2-3 stagioni. Non possiamo cambiare la squadra tutti gli anni. Quindi dobbiamo mantenere la struttura della rosa e magari comprare ancora 2-3 giocatori”.

FONTEsportmediaset.mediaset.it