Thohir idolo: “Io faccio fatti, non parole”. Podolski fuori dall’EL?

“Tanto valeva che restasse Moratti”, questo il commento più diffuso negli ultimi mesi davanti ad un mercato dell’Inter certamente non spumeggiante come quello sognato dai tifosi al momento dell’arrivo al timone di Erick Thohir.

Ed invece ecco l’ultimo clamoroso doppio colpo piazzato all’apertura di questo mercato di gennaio dal presidente interista, quei Podolski e Shaqiri (valore doppio ques’ultimo, strappato alla Juventus…) accolti alla Malpensa dai tifosi come autentici idoli.

Idolo come ora per loro è diventato Thohir, celebrato sui social con grande trasporto dai sostenitori della Beneamata. L’Inter finalmente rialza la testa dopo anni di delusione e quei cori rivolti a Milan e Juventus stanno lì a dimostrare come il momento sia vissuto esattamente cosi dal popolo nerazzurro. E l’indonesiano adesso può orgogliosamente rivendicare: “Sono un uomo di fatti, non di parole. Podolski e Shaqiri lo dimostrano”.

“Sono contento dell’entusiasmo dimostrato dai tifosi per Podolski e Shaqiri: sono convinto faranno molto bene. Stiamo lavorando per fare del nostro meglio e loro, guidati da un grande allenatore come Mancini, ci daranno una grossa mano. A Podolski e Shaqiri il mio benvenuto! E sempre forza Inter!”, è il messaggio di Thohir che rilancia le ambizioni dell’Inter a tutto campo.

Adesso spetterà a Mancini non solo sistemare l’impianto tattico di una squadra che appare ricchissima di talento e però molto sbilanciata in avanti, ma anche prendere la delicata decisione su chi tra Podolski e Shaqiri inserire nella lista per la seconda fase di Europa League, visto che il regolamento UEFA non consente di includerli entrambi.

Secondo la ‘Gazzetta dello Sport’, la scelta dovrebbe ricadere per età e proprietà del cartellino su Shaqiri. E del resto lo stesso Podolski non sembra farne un problema: “C’è soltanto un posto disponibile in lista per chi ha giocato i gironi di Champions? Credo che il club abbia già deciso chi inserire. Una scelta che va rispettata. Shaqiri? Un ottimo rinforzo, ha fatto bene al Mondiale e nel Bayern…”.

FONTEgoal.com