Thohir ha già archiviato Moratti

Thohir e MorattiUn anno di cambiamenti: Erick Thohir ha rivoluzionato l’Inter. Dall’ingresso in società del nuovo presidente indonesiano, sono cambiate molte cose all’interno del club nerazzurro come si legge su Tuttosport. Sono arrivati diversi dirigenti stranieri, da Bolingbroke a Lewis passando per Williamson. Archiviata l’era Moratti: dietro la scrivania non ci sono più Branca e Filucchi, sul campo addio agli ultimi eroi del Triplete Zanetti, Cambiasso, Samuel e Milito.

DIFESA BLINDATA – In panchina è rimasto mister Mazzarri, che preferisce la porta blindata. Come scrive Corriere dello Sport, più che sull’attacco, l’allenatore nerazzurro sembra voler puntare sulla solidità difensiva. Handanovic non ha preso gol nelle prime cinque partite ufficiali di questa stagione.

SAN SIRO – Settimana prossima Thohir incontrerà Barbara Berlusconi per discutere del futuro dello stadio Meazza. Secondo la Gazzetta dello Sport, il presidente dell’Inter vuole creare la nuova casa nerazzurra proprio a San Siro. Il progetto prevede la riqualificazione del terzo anello, portando la capienza complessiva dell’impianto a 56mila posti con la realizzazione di negozi dopo il 2018 perché prima serve un accordo con il Comune di Milano. Con o senza l’aiuto del Milan, che sogna di costruirsi un nuovo stadio nell’area Expo. Intanto, in vista della finale di Champions League del 2016, lo stadio sarà ristrutturato già nei prossimi mesi col miglioramento dei servizi igienici e la creazione di nuove aree vip e sky box anche nel primo anello arancio.

Fonte: calciomercato.com