Thohir è carico e non si trattiene: “Scudetto all’Inter l’anno prossimo? Ok!”

Coincidenza volle che Erick Thohir atterrasse questa mattina alla Malpensa assieme a Martin Montoya, prossimo acquisto ad essere annunciato da un’Inter letteralmente scatenata in questa sessione di mercato, dopo le ufficializzazioni dei colpi Murillo, Kondogbia e Miranda.

Il presidente nerazzurro ha pianificato un vero e proprio blitz italiano, che durerà fino a venerdì: tra oggi e domani Thohir incontrerà Mancini, Ausilio e Fassone per fare il punto sullo stato dei lavori, nonchè anche Massimo Moratti come d’abitudine nei suo viaggi nel Belpaese. Il tycoon indonesiano è ovviamente soddisfatto dell’operato sul mercato in entrata, ma non lo stesso si può dire per gli affari in uscita.

Secondo quanto svela la ‘Gazzetta dello Sport’, infatti, il fastidio di Thohir al riguardo sarebbe palpabile e nei colloqui con la propria dirigenza vorrà appunto capire perchè non si riesce a sfoltire la rosa dei rami secchi o non più giudicati idonei al progetto. Ma la seccatura del numero uno nerazzurro è anche rivolta agli stessi calciatori, che coi loro rifiuti (ultimo quello di Shaqiri allo Stoke) stanno rallentando le operazioni.

Gente come Botta, che ha sparato richieste altissime al Pachuca, o Andreolli, che ha rifiutato la Sampdoria, ma anche Biraghi. Per ora sono stati piazzati i soli Kuzmanovic e (quasi) Obi, e la stessa situazione di Santon è molto fluida. E’ chiaro che in regime di Fair Play Finanziario così stringente per l’Inter, il capitolo cessioni riveste un ruolo fondamentale, e Thohir lo farà capire a chi di dovere.

Intanto il presidente si mostra molto carico, rispondendo così al suo arrivo alla Malpensa ad un gruppo di tifosi interisti che gli chiedevano la vittoria in campionato: “Scudetto l’anno prossimo? Ok!”, è la battuta riferita da ‘Mediaset’.

FONTEgoal.com