Thohir: “Ancora due acquisti. Lotteremo con le big”

Erick ThohirAncora due acquisti, dopodiché il mercato dell’Inter sarà chiuso. Parola di Thohir, che a Inter Channel fa il punto della situazione: “Siamo quasi al completo, mancano un centrocampista e un attaccante per arrivare a ventidue giocatori. Serve una rosa equilibrata per disputare tre competizioni. Cerchiamo giocatori grintosi e determinati”. La tournée prosegue bene: “Abbiamo perso solo ai rigori con lo United, la squadra mi è piaciuta anche col Real”.

Thohir è sin qui soddisfatto del mercato nerazzurro: “Siamo quasi al completo, manca ancora un mediano e una punta, ma dovremo essere in 22 alla fine del mercato considerando che prenderemo parte a campionato, Coppa Italia ed Europa League. Abbiamo acquistato diversi giocatori che sono veri leader, non solo Vidic. Anche Dodò è un ottimo giocatore e M’Vila ha già giocato in diverse leghe. Dovremo dare tutto e con tre competizioni necessitiamo di equilibrio. Le nostre idee sono chiare e i profili che cerchiamo sono quelli che garantiscono grinta e determinazione. Sconfitta? Non importa, conterà costruire, poi i punti arriveranno”.

Mazzarri, oltre al 3-5-2, quest’anno potrebbe proporre più volte anche una difesa a quattro: “Mazzarri ha un carattere forte ed è importante che la squadra lo sia allo stesso modo – dice Thohir -. Stiamo lavorando per assimilare e integrare i meccanismi dello scorso anno. Nella difesa a tre Vidic e Ranocchia offrono grande solidità, ma devo dire che anche Andreolli non ha fatto male quando è entrato. La squadra offre tante opzioni, sia in fascia che a centrocampo: abbiamo Dodò, Nagatomo, D’Ambrosio, Jonathan, Mbaye e poi ci sono ottimi attaccanti. Stiamo crescendo e miglioreremo ulteriormente. Sono ottimista”. L’obiettivo è giocarsela con chiunque: “Napoli, Roma e Juventus si sono rinforzate e vogliamo lottare con loro in campionato”.

Intanto continua il rinnovamento all’interno della società: “Dovremo avere grandi professionisti e gli altri club dovranno constatare ciò che di buono stiamo costruendo. Voglio che l’Inter sia competitiva ovunque, non solo in campo. E’ appena arrivato Bolingbroke per un management che dovrà essere sempre più forte. Lavorerà a stretto contatto con Fassone, poi ci sono già professionisti come Ricci. Altre figure hanno lavorato anche alla Apple e quindi le altre società italiane dovranno vedere ciò che l’Inter sta costruendo. Bolingbroke è perfetto nella gestione dei media e porterà esperienza. Non voglio copiare il Manchester United, l’Inter dovrà avere la propria identità e dobbiamo guardare solo a noi stessi. L’aspetto legato alla televisione conta molto e stiamo lavorando anche su questo”.

Fonte: sportmediaset.mediaset.it