Terremoto Inter, l’audio “rubato” ad Ausilio: lo sfogo disperato, sputtana un segreto

“Abbiamo fatto tantissimi errori” si è sfogato il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, durante un intervento a un corso di perfezionamento in Diritto sportivo all’Università Statale di Milano. Ausilio, secondo quanto riporta la Gazzetta dello sport, era convinto che l’incontro fosse privato, invece l’audio è arrivato alla redazione di calciomercato.com che naturalmente ne ha diffuso il contenuto.

“C’era una allenatore che aveva iniziato la preparazione – ha aggiunto Ausilio – e poi a una settimana dall’inizio della stagione, per mille motivi, si decide di mandarlo via o se ne è andato lui. E così siamo andati su un tecnico che non conosceva il calcio italiano. L’Inter ha programmato male, abbiamo cambiato quattro allenatori, arriveremo settimi o ottavi”. Ausilio non ha risparmiato neanche lo spogliatoio: “Ad Appiano manca il senso di solidarietà, non sono riusciti a creare il gruppo per questioni di etnia, di età, ma anche di personalità e valori umani”.

La caccia all’allenatore dell’Inter non risparmia nessuno. Nel mirino ci sarebbe anche Max Allegri, valutato dal nuovo responsabile tecnico, Sabatini. La notizia però non doveva trapelare prima che la Juve disputasse la finale di Champions. Sul futuro invece Ausilio si fa criptico: ” “Noi oggi abbiamo una proprietà forte, solida. Che potrebbe tranquillamente comprare i giocatori più famosi tipo Cristiano Ronaldo, ma la verità è che non possiamo farlo perché c’è il fairplay finanziario. Bisogna puntare sui giovani. Gabigol? No quello è qualcosa di diverso, ma non posso spiegarlo”.

FONTEliberoquotidiano.it
CONDIVIDI