Tavecchio apre alla tecnologia in campo: “Disponibili alla sperimentazione!”

Tavecchio
Tavecchio

Carlo Tavecchio lo aveva annunciato già lunedì, nel day-after del tormentatissimo big match tra Juventus e Roma, e oggi è arrivata l’ufficialità: l’Italia e i suoi campionati calcistici si sono proposti alla UEFA come possibile sede per un’eventuale sperimentazione della tecnologia nel mondo del calcio.

La conferma è arrivata tramite il comunicato ufficiale della Federazione: nell’annuncio, sono state riportate anche le parole dello stesso presidente Tavecchio, lui che quest’oggi ha inviato una lettera al numero 1 della FIFA, Joseph Blatter, con annessa questa richiesta.

Al termine della riunione odierna del Comitato di Presidenza, il presidente della FIGC Carlo Tavecchio ha inviato una lettera al presidente della FIFA Joseph S. Blatter, mettendo a disposizione l’Italia per un’eventuale sperimentazione sulla tecnologia in campo nelle forme e nelle tempistiche che saranno valutate dalla stessa FIFA e dall’International Board. Dando seguito a quanto anticipato nei giorni scorsi, la Federcalcio ha interpretato tra le proprie priorità quella di essere strumento per lo studio dell’utilizzo di mezzi tecnologici che consentano di tutelare la centralità e la credibilità dell’arbitro, garante in campo della corretta applicazione delle regole del gioco. “La FIGC – dichiara Tavecchio – intende impegnarsi con crescente intensità per tutelare le tradizioni del gioco del calcio, ma al tempo stesso per favorire un’opera di modernizzazione che consenta al nostro amato sport di continuare a vincere le sfide globali del consenso e della partecipazione popolare”.

Fonte: fcinter1908.it