Taider nel mirino, si segue anche Bruma

I nerazzurri, conclusi gli acquisti sul fronte attacco, confermano la linea verde puntando con decisione Taider e il giovane portoghese. Bardi e Benassi verso Livorno.

Il dado è tratto, sarà linea verde Inter. Due indizi fanno una prova, ora però è arrivata anche la certezza. I nerazzurri infatti, dopo aver chiuso per Icardi e Belfodil, avrebbero messo nel mirino altri giovani talenti del nostro campionato, ma non solo.

Tra i nomi indicati da Mazzarri per il centrocampo della Beneamata infatti c’è anche quello di Saphir Taider, classe 1992, attualmente in forza al Bologna. Il suo valore si aggira intorno ai sette milioni di euro, l’Inter potrebbe provare ad abbassare l’esborso cash inserendo nella trattativa l’altra metà del cartellino di Khrin, attualmente a metà tra il club meneghino e quello felsineo. Possibile poi che il franco-algerino resti un altro anno in prestito al Bologna, prima di spiccare il volo verso i lidi milanesi.

Gli uomini mercato dell’Inter stanno seguendo con grande attenzione il Mondiale Under 20, attualmente in corso di svolgimento in Turchia. Piace molto il centrocampista del Penarol, Sebastian Cristoforo, in grado di giocare anche sull’out destro. Potrebbe arrivare in Italia via Chievo, società amica del club di Moratti.

Secondo il quotidiano portoghese ‘A Bola’ poi l’Inter sarebbe pazza di Armindo Tuè Na Bangna, meglio conosciuto come Bruma. Esterno offensivo, veloce e abile nel dribbling, gioca nello Sporting Lisbona ed è considerato il nuovo Cristiano Ronaldo.

Tanti i giovani in arrivo dunque, ma tanti anche i giovani in partenza. Bardi e Benassi infatti stanno per salutare la compagnia con destinazione Livorno, l’accordo raggiunto per un doppio prestito secco sarà ratificato entro la fine di questa settimana. Caldirola è orma da considerarsi un giocatore del Werder Brema, mentre per Duncan si attendono offerte irresistibili.

Intanto, dalla Spagna, Juan Jesus giura amore eterno ai colori nerazzurri parlando ai microfoni dell’ESPN: “Gioco in una grande squadra e le aspettative sono direttamente proporzionali. Ora ha avuto inizio la ricostruzione, è arrivato un nuovo allenatore e stanno arrivando nuovi giocatori. L’anno prossimo sarà molto importante e l’Inter tornerà a essere quella che era. Chissà che non riusciamo a vincere tutto e anche di più rispetto al passato”.

Infine, aumentano sensibilmente le chances relative all’arrivo di Bonaiuti, ex preparatore atletico dell’Udinese, già molto vicino all’Inter prima dell’esonero di Stramaccioni. Handanovic lo avrebbe chiesto espressamente a Moratti, sarà accontentato.

Fonte: goal.com