Taider, l’Inter conta nei 6 mln del riscatto. Il Sassuolo spera…

Destino ancora tutto da scrivere, secondo quanto risulta a FcInterNews.it, quello di Saphir Taider. Il centrocampista classe 1992, dopo aver vissuto un’estate 2014 tribolata, a metà strada tra Rubin Kazan, nello scambio poi saltato con M’Vila, e Southampton, rapporto interrottosi dopo poche settimane, si è accasato alSassuolo, in prestito secco dall’Inter e con un diritto di riscatto fissato a 6 milioni di euro nel giugno 2015 in favore della squadra allenata da Di Francesco.

La stagione alla corte del presidente Squinzi è stata da sufficienza piena, dato che il centrocampista ha collezionato, fino ad ora, 22 presenze, 2 gol e 3 assist in campionato. Sul suo futuro ad oggi però non ci sono certezze: da Sassuolo fanno sapere che è ancora presto per decidere in merito a un riscatto importante e che a fine torneo si tireranno le somme, ma è sotto la luce del sole che la cifra è ritenuta alta dal club modenese e che si potrebbe pensare a uno sconto sulla cifra pattuita a settembre scorso.

E allora ecco che il nome di Taider torna attuale in ambito di mercato. La voce odierna è di un Torino sulle tracce del franco-algerino, in un’ipotetica trattativa che preveda anche il nome di Marco Benassi. Ma da Torino in proposito filtrano smentite e l’impressione è che ancora una volta i tempi non siano quelli giusti e che sia tutto ancora prematuro. C’è da dire, ancora, che il centrocampista riscuote consensi all’estero, soprattutto in Francia (prima di arrivare a Bologna giocava infatti nel Grenoble) e in Inghilterra, dove ci sarebbero interessamenti. La partita, come detto, si giocherà a fine giugno.

FONTEfcinternews.it