Svolta decisiva, Lavezzi sempre più vicino: pressing sul PSG. Perisic, contatti anche nella notte. Lui vuole…

Ore decisive per gli ultimi colpi in entrata in casa Inter. I nomi sono sempre quelli di Ezequiel Lavezzi e di Ivan Perisic e per entrambi, secondo La Gazzetta dello Sport, sta arrivando l’accelerata decisiva. Ieri è andato in scena l’ennesimo incontro tra i ds Piero Ausilio e il manager del Pocho, un incontro da cui scaturisce un certo ottimismo. La storia tra l’argentino e il Paris Saint-Germain sembra ormai conclusa e come ha detto anche il suo agente Alejandro Mazzoni è ormai ora per il calciatore di tornare in Italia. Con l’attaccante l’accordo non c’è ma si può trovare: l’Inter ha offerto un contratto fino al 2017 a 3,5 milioni più premi e bonus, mentre il giocatore vorrebbe firmare fino al 2018 alle stesse cifre percepite al PSG (4,5 milioni di euro). La sensazione, però, è che si troverà un punto d’incontro sia sull’ingaggio che sulla durata del contratto.

L’ultimo nodo resta dunque la richiesta del club parigino. Scartata l’ipotesi della risoluzione contrattuale tra il giocatore e i francesi, l’affare si può chiudere con un forte sconto da parte del PSG che ora chiede circa 10-11 milioni di euro. L’Inter ne offre 6, la distanza c’è ma non è incolmabile. Marco Fassone continua a intrattenere contatti continui anche con il tecnico francese Laurent Blanc, tra i primi a vedere favorevolmente la cessione di un giocatore con cui il feeling non è mai sbocciato.

Capitolo Perisic. Anche ieri il croato ha ufficialmente chiesto alla dirigenza del Wolfsburg la cessione all’Inter. Anche per lui le cifre sarebbero già pronte: 5 anni di contratto a 2,5 milioni di euro d’ingaggio più premi e bonus. Pure per questo Perisic si è fatto l’idea di cambiare aria, soprattutto dopo aver deciso di non ascoltare le proposte di allungamento dell’accordo da parte del club della bassa Sassonia: sul tavolo dei Verdi era pronto un rinnovo fino al 2019 a cifre quasi simili a quelle dell’Inter, ma il giocatore ha ormai in testa solo il nerazzurro.

“Resta il fatto che Il club tedesco continua a prendere tempo – spiega la rosea -. Anche ieri sera, e nella notte, il ds ex bomber Klaus Allofs e il dg interista Marco Fassone si sono ripetutamente sentiti al telefono: molti sono convinti che l’accordo economico c’è e che le lungaggini di queste ore siano dettate dall’affare-De Bruyne. Oltre al Manchester City, sul belga si sono fatti avanti Manchester United e soprattutto il Bayern Monaco, che fra l’altro lo lascerebbe un anno alla corte di Dieter Hecking per poi prenderlo dal 2016. Proposta interessante, perché così facendo il Wolfsburg – che ha messo nel mirino Dennis Praet, talento 21enne dell’Anderlecht – potrebbe liberare subito Ivan Perisic. L’accordo economico fra Inter e Wolfsburg sarebbe questo: 8 milioni di prestito oneroso, 10 di riscatto obbligatorio e 2 di bonus”, conclude la rosea.