Un supereroe in difesa di una squadra “Incredibile”

Ho visto uomini correre cento metri in meno di dieci secondi, ho visto uomini lanciarsi dallo spazio e abbattere il muro del suono, ho visto sportivi vincere per quasi 900 volte una partita di tennis e poi ho visto lui, l’uomo di ghiaccio, colui che con un colpo di reni può arrivare ovunque, il portiere con la maglia numero uno e dei super poteri che lo rendono quasi impenetrabile, quasi come l’uomo di gomma. Ieri la partita della consacrazione, serviva almeno un pareggio ai nerazzurri per qualificarsi in anticipo ed essere protagonista ancora una volta sulla scena europea come unica squadra italiana qualificata prima di ogni altra, e Batmanovic ha deciso di chiudere la saracinesca e dichiarare impenetrabile la sua porta respingendo qualunque pallone si aggirasse dentro l’area piccola e permettere all’Inter di imporre un altro record, 10 vittorie consecutive in trasferta. Due miracoli in una stessa azione, un salvataggio su un tentativo maldestro di salvataggio di Juan, almeno altri tre interventi al limite delle possibilità di un essere umano che ti fanno capire che con una squadra di eroi non poteva che esserci un supereroe a difenderli, pronto a tutto pur di allungare il braccio come l’Ispettore Gadget per far capire chi è il padrone della porta. Para-rigori quasi la metà di quelli che gli hanno tirato contro è stato respinto e questo è un altro dettaglio che ti fa capire che un essere umano non può arrivare a tanto, e nei cuori nerazzurri sta sgomitando per prendere il posto di una leggenda come Julio Cesar, o come dice Oriali “Giulio Cesare“, sempre li a fare il senatore nell’olimpo dei vincenti di una squadra che resterà impressa nella storia del calcio; ma Sandanovic è a conoscenza che basta essere un vincente per riservarsi un posto tra l‘Hall Of Fame della beneamata. Si sa ogni supereroe ha il suo oggetto nocivo, e se Jonathan non impara a fare la diagonale potrebbe essere l’unico a mettere in difficoltà lo sloveno, che si è arreso agli attacchi dei padroni di casa solo nei minuti di recupero incolpevole visto che anche Superman non poteva nulla contro la kryptonite.