Vigilia di Supercoppa per l’Inter, che domani affronta la Juventus. Per Simone Inzaghi, secondo il Corriere dello Sport, un solo dubbio di formazione: “Il ritorno di Calhanoglu a centrocampo e un nodo da sciogliere in attacco, tra Dzeko, comunque favorito, e un Sanchez in condizioni fisiche smaglianti. […] Il bosniaco, rientrato dalle vacanze con il Covid, ha smaltito rapidamente il virus. Contro la Lazio era in panchina, per poi entrare nel finale. Certo ha fatto fatica a carburare, avendo un solo allenamento nelle gambe. E domani sera, evidentemente, non potrà aver già riguadagnato la brillantezza.

Tuttavia, risulta difficile pensare che Inzaghi possa fare a meno della sua stazza. Al centro della difesa bianconera, infatti, ci sarà innanzitutto Chiellini, e al suo fianco potrebbe esserci Bonucci, qualora dovesse recuperare. Uno come Dzeko, insomma, è l’unico in grado di far sentire il fisico e di non farsi sovrastare. Del resto, in certe situazioni di gioco, anche una semplice spizzata può fare la differenza. E allora Sanchez, certamente in condizioni atletiche eccellenti, può diventare la carta da giocare in corsa, come è spesso capitato. Da un lato può servire per il palleggio e per il possesso palla. Dall’altro ha le doti per inventarsi la giocata che fa saltare anche il sistema difensivo più rodato”.

FONTEfcinter1908.it